Facente parte dell'omonimo monastero femminile (sorto nei primi anni del 1400), vi si venera la statua del Santo Precursore ed una insigne reliquia del pollice del Battista. La Chiesa ha cinque altari ricoperti di vetro, di cui il maggiore è dedicato al titolare, ed un bel pavimento in maiolica seicentesca.

La porta del vecchio monastero (ancora esistente) ha il monogramma raggiante del nome di Gesù. Tale monastero, dopo la soppressione, fu riscattato da suor Vincenza Attanasio nel 1887; in seguito fu venduto ai privati, mentre la Chiesa fu ceduta nel 1920 al parroco di Santa Maria.

 

Torna all'Home Page di www.militello.info

© 2001-2003 by militello.info® | webmaster@militello.info

Tutto il contenuto del sito è coperto da Copyright

Il sito è ottimizzato per Internet Explorer 5™ ed una risoluzione 800 x 600.