DIPINGI IL BAROCCO - Estemporanea di pittura

Piazza Municipio
ore 9.30

Decine di artisti provenienti da ogni parte dell'isola dipingeranno, sin dal mattino, la loro personale visione degli antichi quartieri di Militello in Val di Catania, riportandoli alla loro dimensione naturale di ispiratori del sogno e della nostalgia per un mondo più a misura d'uomo.

La loro "performance" sarà en plen air, si posizioneranno in ogni angolo "ispiratore" dove chiunque potrà vivere con loro le emozioni del messaggio pittorico.

 

LA GIOSTRA DEGLI ANTICHI QUARTIERI

Largo del Calvario
ore 18.00

Celebrazione fastosa delle doti cavalleresche e militari dell'aristocrazia isolana, la Giostra dei cavalieri, curata dall'Associazione Amico del Cavallo, costituisce l'evento più spettacolare tra le rappresentazioni storiche della Settimana del Barocco.

Un torneo cittadino durante il quale i campioni dei sette quartieri dell'antica Militello, abbigliati dei simboli e dei colori delle omonime antiche confraternite gareggeranno in varie prove di abilità (il saracino, gli anelli e le gare degli arcieri), sotto l'attenta sorveglianza dei Maestri di Campo, e si contenderanno il vessillo del Principe e l'onore di vedere registrato il proprio nome nell'albo d'oro dei vincitori della Giostra.

Così, in una città ancora una volta in festa, tra il rumoreggiare della folla, il correre dei servi e degli stallieri, la graziosa attenzione dei due principi, delle dame e dei cavalieri sui palchi, l'invito è uno solo: "goda tutto l'huomo a spettacolo così bello".

 

IL CORTEO DEL PRINCIPE

Largo del Calvario
ore 20.00

L'8 maggio del 1604 Francesco Branciforti, giovane principe dalle fattezze brune e virili, e la sua sposa, la nobilissima Donna Giovanna d'Austria, nipote dell'imperatore Carlo V, giungevano a Militello provenienti da Palermo, dove avevano celebrato le nozze. Un arrivo salutato da un corteo fastoso che tra squilli di trombe e rullio di tamburi avrà inizio dalla Porta del Castello, per proseguire poi, tra musiche, intermezzi teatrali e fuochi d'artificio, per le strade della città, illuminate dalle torce e addobbate da drappi e bandiere.

Al fine di rievocare quelle feste e quelle voci di allegrezza di cui narrano i contemporanei, l'avvenimento vedrà protagonisti, lungo il percorso, uno stuolo di attori (diretti da Emanuele Puglia, su testi di Salvatore Paolo Garufi), le ballerine della Compagnia The Asymmetrical Mirror di Milano (in "Svaghi di corte - danze barocche dalle corti italiane e francesi") ed i trampolieri del Teatrovivo di Ravenna in "Barocco".

Percorso: Il corteo "in Barocco" si avvierà dal Largo del Calvario e si snoderà per le vie Roma, Baldanza, Umberto e piazza Municipio.

 

LA FESTA DI BENVENUTO

Piazza Municipio
ore 21.00

La Festa di benvenuto è dedicata dal Principe Branciforti alla consorte, ma con l'intento di condividere quella emozione con la cittadinanza.

Lo spettacolo è incentrato sulla danza barocca ed è strutturato intorno a coreografie create per il teatro, alternate a balli nati per la corte. Nel Settecento questo tipo d'intreccio coinvolgeva sia danzatori professionisti che nobili dilettanti in un'attività concepita da un lato come intrattenimento e rivelatesi dall'altro come specchio della società tutta.

Programma: danze tratte dal repertorio francese (Lully, Roland, Feuillet e Campra), inglese (Playford), e italiano (Farina), eseguito dalla Compagnia di danza "The Asymmetrical Mirror". Ricostuzioni e integrazioni coreografiche: Letizia Dradi. Danzatori: Letizia Dradi, Letizia Puerari, Ugo Migliorini, Giuliano Soldi. Coreografia di Letizia Deodi. Regia di Emanuele Puglia.

 

CONCERTO

Cortile del Municipio
ore 22.00

Concerto dell'Istituto Musicale "Vincenzo Bellini" di Catania.


CULTURA BAROCCA: ARTE, TEATRO, LETTERATURA E COSTUME

Biblioteca Comunale
ore 18.30

All'incontro-dibattito parteciperanno: Prof. Fernando Gioviale (docente di Storia dello Spettacolo, Università di Catania), Prof. Antonio Coco (docente di Storia, Università di Catania), Prof. Salvatore Paolo Garufi (insegnante di Filosofia, Istituto "Lucia Mangano" di Catania), il dott. Nino Graziano Luca (collaboratore di Storia dello Spettacolo, Universita "La Sapienza" di Roma) e la Dott.ssa Mariuccia Casadio (Art consultant di "Vogue Italia").

 

ANTICHE SCACCHIERE ED ABITI BAROCCHI

Chiesa della Catena
ore 19.30

Si terrà l'inaugurazione delle mostre "Antiche scacchiere" e "Abiti barocchi" che rimarranno a disposizione del pubblico sino al termine della "Settimana del Barocco".

 

TRIONFO E SPLENDORE DEL BAROCCO - Concerto di musica barocca

Atrio del Municipio
ore 21.30

"Trionfo e splendore del barocco". Lo spettacolo che coniuga musica e letteratura seicentesca attraverso due violini, un violoncello, un clavicembalo, la voce di un contralto e quella di un attore. Con Adriano Muraria, Alexandra Dimitrova, Tiziana Cavalieri, Gabriella Spagnuolo, Marinella Rando e Josè Maria Lo Monaco.


LA MODA INCONTRA IL BAROCCO

Piazza Maria SS. della Stella
ore 21.00

La manifestazione sarà quest'anno dedicata allo stilista Egon von Fürstenberg ed alla collezione 2002 dello studio stilistico diretto da Gabriella Ferrera. Alle sfilate si alterneranno momenti confidenziali ed informali, commentati dallo stesso stilista insieme alla giornalista Cinzia Malvini che presenterà la serata assieme a Nino Graziano Luca.

Nel corso della serata sarà conferito il Premio "Pietro Carrera" al giocatore di scacchi dell'anno.


IL GIOCO DEGLI SCACCHI - Incontro coi maestri

Piazza Sant'Agata
ore 17.00

Nel nome del fondamentale trattato di don Pietro Carrera, i Maestri della scacchistica italiana si esibiranno in una "simultanea" contro chiunque li voglia sfidare.

 

CONCERTO DI MUSICA BAROCCA

Chiesa di San Benedetto
ore 21.30

Il concerto sarà tenuto dall'Orchestra Barocca del Conservatorio di Palermo.


SCENE DI UN NATALE BAROCCO

Piazza Municipio
ore 21.00

"Scene di un Natale Barocco", dramma in due atti scritto da Salvatore Paolo Garufi. Messa in scena della Compagnia Teatrale "Teatro Studio Militello", per la regia di Emanuele Puglia.

In un immaginario feudo della Sicilia, subito dopo il terremoto del 1693, il Principe Aliprandi stabilisce i ritmi della ricostruzione con un rito molto particolare: adottare un bambino del suo popolo nato nel giorno di Natale. La buona volontà del signore va poi ad incrociarsi con una serie intricata di amori e di politica che, diciassette anni dopo, porterà un vento di rovina e di eresia nelle terre del feudo. Tutto ciò sarà occasione per far emergere la personalità dei singoli protagonisti e le loro passioni esclusive. Non mancheranno le scene esilaranti, in cui rivivranno due della più antiche maschere barocche: Arlecchino e Pulcinella.


INFIORATA

Via Matrice
ore 17.00

Creare immagini con i materiali più diversi è tipico della cultura Barocca; ed è per questa ragione che quest'anno si è deciso di porre al centro dell'attenzione i fiori, elemento poetico in se per la bellezza e le nuances cromatiche.

 

DIPINGI IL BAROCCO - Premiazione

Largo del Castello
ore 18.30

In piazza Castello, innanzi l'antica "Fontana della Ninfa Zizza", verranno premiati i vincitori della Mostra estemporanea di pittura "Dipingi il Barocco", alla presenza delle autorità provinciali e comunali.

 

TAVOLA ROTONDA

Chiesa del Circolo
ore 19.30

"Dialogo, artificio trionfo della festa barocca, come strumento di lode e ringraziamento al Creatore e teatro di meraviglie". Moderatore Gaetano Pitarresi docente del Conservatorio di Musica "Francesco Cilea" di Reggio Calabria.

Seguirà la presentazione del volume "Il diluvio universale, dialogo a cinque voci e strumenti" di Michelangelo Falvetti (1682), a cura di Nicolò Maccavino.

 

CONCERTO DI MUSICA BAROCCA

Santa Maria della Stella
ore 21.30

La serata si aprirà con un mottetto dedicata a Santa Maria della Stella, di Alessandro Scarlatti (1660-1725) "Ave Maris Stella", prima esecuzione moderna. Seguirà l'oratorio di Michelangelo Falvetti "Il Diluvio Universale", dialogo a cinque voci per soli coro, organo antico, cembalo ed orchestra (prima esecuzione moderna).

Cori: Coro polifonico "Maris Stella" di Militello in Val di Catania, diretto da Alfio Penna e Coro polifonico "Ad Dei Laudem" di Lentini, diretto da Alida Balcone.


PARTITA DI SCACCHI VIVENTI

Piazza Piazza Sant'Agata
ore 20.00

Scritto su richiesta del Principe, appassionato giocatore di scacchi, Il giuoco degli scacchi Il giuoco degli scacchi è probabilmente il libro più noto del militellese Pietro Carrera (1573-1647). L'opera, vero e proprio best-seller del tempo, introduce alcune preziose innovazioni tecniche alla scacchiera ed al numero dei pezzi su di essa: ottanta case sulle quali porre, non più trentadue, ma quaranta pezzi. Un'opera importante, dunque, che si è voluto riproporre con un "artificio" di scena (ideato e scritto da Salvatore Paolo Garufi).

La realizzazione è del Teatro Stabile di Catania, per la regia di Turi Giordano.

 

IL BRIOSO VOLTEGGIAR

Piazza Sant'Agata
ore 21.00

Gli sbandieratori di Motta Sant'Anastasia creeranno un clima di festa e di colori, per dar visiva testimonianza della magnificenza della corte di don Francesco Branciforti e di donna Giovanna D'Austria.

Lo spettacolo sarà degna introduzione alla parte finale e più appariscente della Settimana del Barocco, con un percorso che partendo da piazza Sant'Agata, passando per via Principe Branciforti, via Angelo Majorana, piazza Vittorio Emanuele II, via Umberto, via Porta della Terra, arriverà nella corte dell'antico castello di Militello.

 

GIOCHI E MERAVIGLIE DI FUOCO E DI ACQUA

Largo del Castello
ore 22.00

L'edizione 2002 della Settimana del Barocco si conclude con un gran finale di giochi d'acqua e di fantasmagorici giochi pirotecnici.

Le immagini in alta definizione dei singoli eventi sono disponibili su CD.
Richiedilo specificando l'evento che ti interessa.


Gli organizzatori della "Settimana del Barocco":

Provincia Regionale di Catania

Azienda Promozione Turistica di Catania

Comune di Militello in Val di Catania

Sito web ufficiale della "Settimana del Barocco": www.militello.info

Il Direttore Artistico della manifestazione è Nino Graziano Luca

La Direzione per il Teatro e la Scenografia è di Salvatore Paolo Garufi

L'addetto stampa della Settimana del Barocco è Lucio Gambera

Le immagini contenute in questa pagina sono di Alfonso Magno

 

Torna all'Home Page di www.militello.info

© 2001-2002 by militello.info® | webmaster@militello.info

Tutto il contenuto del sito è coperto da Copyright

Il sito è ottimizzato per Internet Explorer 5™ ed una risoluzione 800 x 600.