Pagina successiva

Giovedì 31 Gennaio 2002

L'ASSESSORE LANZA SI ESPRIMA

Vorrei invitare l'assessore ai Beni Culturali del Comune di Militello, Aldo Lanza, ad esprimersi pubblicamente sul nostro sito. Gradirei qualsiasi critica e commento su militello.info, che rilancia agli "internauti" di tutto il mondo, al di là di ogni opinione personale, l'immagine di Militello in Val di Catania. La valorizzazione del centro storico e dei suoi "gioielli" architettonici passa anche dalle pagine e dalle foto pubblicate sul web. Aspetto un cortese cenno di riscontro al mio messaggio. (Lucio Gambera)

Martedì 29 Gennaio 2002

I COMPLIMENTI DA PALAGONIA

Abito a Palagonia, ma ho appena finito di visitare il vostro sito e devo confessarvi che l'ho trovato interessante e ricco di foto. Anche il muro, che consente uno scambio di opinioni, mi sembra davvero significativo. Nel mio paese (ahimé!) non ho riscontrato analoghe iniziative. Magari ci fosse altrettanta intraprendenza! Apprezzo Militello per la sua storia, la sua cultura, l'eleganza dei suoi stili architettonici e il barocco delle sue mirabili chiese. Infine, desidero porgere un complimento a Lucio Gambera, che conosco personalmente e che cura le cronache (oltre che da Militello e da altri centri del Calatino) pure da Palagonia. Penso che l'idea delle news on line su questo sito sia scaturita proprio da lui... Del resto, se siete sempre "sulla notizia" il merito non può che essere suo e dei suoi collaboratori di redazione, che faticano (sicuramente senza compensi) nell'interesse dei cittadini. Congratulazioni sincere! (Antonello C.)

Sabato 26 Gennaio 2002

UN "SOS" CONTRO IL NAUFRAGIO

Leggevo un'interessante e-mail sul muro del vostro sito a proposito di accostamenti tra Militello, Repubblica delle banane e terra dei fichidindia. Certo in effetti molte considerazioni mi trovano assolutamente d'accordo anche perché in un paese civile non avrebbe senso né rispetto alcuno (e per chi!) togliere l'acqua senza alcun preavvertimento. Ho solo notato che, chissà se dopo la nota apparsa sul vostro muro, al Comune hanno pensato bene di informare i cittadini sulle attuali dismissioni alla fornitura dell'acqua potabile, anche se in qualche modo in ritardo. Quello che io non capisco, e quindi vorrei fare un appello ai competenti amministratori, è il motivo del disservizio idrico. A Militello si bruciano, sempre per sentito dire perché i comizi del sindaco arrivano solo per altre fesserie, dicevo prima che si bruciano tanti milioni per acquistare pompe sommerse e per lavori al pozzo. Vorrei capire se qualche cervello troppo intelligente lavora al servizio idrico, per non capire dopo anni i reali motivi che tutti i cittadini vorrebbero capire, anche perché i soldi li usciamo noi. 'Nsumma ma quali è u mutivu di queste interruzioni? La gente parla e sparla nei bar, ma non esiste chiarezza. Per non parlare poi dell'opposizione che tutto fa tranne la parte dell'opposizione al Comune. Insomma siamo nelle mani di nessuno e si salvi chi può dal naufragio! Grazie per l'ospitalità. (Mimmo V.)

ICI E IRPEF, ALLORA?

Avevo saputo in piazza, pur avendolo letto sul giornale, che l'amministrazione comunale voleva aumentare l'ICI al 6 per mille e l'Addizionale IRPEF. Mi risulta che la Giunta, per placare il Consiglio, abbia fatto marcia indietro ritirando gli atti. Potete informare su come si è conclusa la vicenda e se ci sono state delibere successive del Consiglio? Qualcuno dice che resteranno applicate le vecchie imposte, cioè quelle dello scorso anno. Sarebbe il male minore per evitare di scappare! (Giuseppe B.)

LA PRO LOCO? HA PURE I SUOI MERITI!

Volevo fare i miei complimenti a Militello.info che ci consente di parlare dei nostri problemi, dando notizie e consentendoci di esprimere opinioni. L'iniziativa è veramente lodevole perché nel nostro paese si dibatte poco o nulla sulle questioni. Volevo prendere spunto dalle lamentele sul presidente della Pro Loco, dicendo che non mi sento pienamente di condividere quelle osservazioni. Sì, è vero che Paolo Russitto ha sempre detto di voler andare via e che ha sempre fatto una gestione monocratica della Pro Loco, però è pure vero che a Militello, almeno da quando c'è lui, la Sagra è la manifestazione che richiama più gente, alla faccia delle feste patronali e della tanto acclamata Settimana del Barocco! Il presidente della Pro Loco è vero che non coinvolge, ma chi si fa avanti? Non basta lamentarsi.

Grazie per lo spazio, a Militello c'era proprio bisogno di uno scambio di opinioni. (icet)

Martedì 21 Gennaio 2002

IL BLUFF DELLA PRO LOCO...

Non capisco il bluff della Pro Loco di Militello, che ormai si trascina da anni. Il presidente Paolo Russitto dice sempre di voler "mollare" e di essere pronto a consegnare chiavi e registri della sezione... Lo ribadisce sempre (ogni anno) al termine della sagra, del Carnevale e dell'Estate militellese, dopo i litigi con il sindaco, con il presidente della Provincia, i cittadini... Insomma, sarebbe proprio l'ora di cambiare... Una figura così apatica, un "criticone" che da 20 anni opera sulle spalle degli Enti Pubblici, un soggetto così "narcisista" e poco impegnato sulla promozione turistica deve far le valigie... Tanti collaboratori sono fuggiti per la sua gestione monocratica, tante hostess lo hanno mandato al diavolo dopo le sue mille promesse, tanta gente... è piena!

Insomma, arriva il "nuovo" alla Pro Loco? Oppure, i militellesi dovranno ancora sopportarlo (alla faccia della coerenza...) al bar New York e altrove? (e-mail firmata)

Lunedì 21 Gennaio 2002

FUMO SI, FUMO NO... CINTURE... NO!

Ho piacevolmente scoperto che nei locali pubblici, aperti al pubblico, uffici, ecc. è vietato fumare e per far rispettare questa legge dello Stato si è mosso il Ministro Sirchia. È positivo scoprire che le leggi, in Italia, vengono fatte rispettare... peccato, però, che questa legge risale a parecchi anni fa (tanti) e solo ora si dà un giro di vite. Ma le cinture di sicurezza, l'utilizzo del casco, il rispetto della segnaletica stradale... (Emanuele P.)

Mercoledì 16 Gennaio 2002

MILITELLO.INFO? UN ATTO D'AMORE!

Militello.Info?... È un bell'atto d'amore (in chiave moderna) verso la propria Terra!!! Bravi e tantissime felicitazioni. Auguri. (Salvatore P.)

Giovedì 10 Gennaio 2002

MILITELLO.INFO "AMPLIFICATORE" DEI PROBLEMI CITTADINI

Ho letto il simpatico intervento di ieri dell'amico che scrive se Militello è in una "Repubblica delle Banane" o è nella terra dei fichidindia. Io mi auguro che Militello sia a pieno titolo nel posto che gli compete, ovvero la terra si dei fichidindia ma anche della cultura, dell'arte, della tradizione (come peraltro giustamente evidenziato in prima pagina)!

Visto il mezzo utilizzato per la divulgazione di tutto questo e visti anche i numerosi contatti che avete (o forse dovrei dire "abbiamo"), perché non utilizzate il sito per avvisare quella parte di cittadinanza che si collega, dei vari problemi che ricadono sul paese (ad esempio il guasto alla rete idrica)?

Spero che questa nuova sezione del sito possa diventare un "muro" dove tutti gli amici possano lasciare un messaggio virtuale. Grazie e complimenti. (Salvatore C.)

COMPLIMENTI A LUCIO GAMBERA

Desidero complimentarmi con Lucio Gambera per il premio che gli verrà consegnato Domenica 27 gennaio. Grazie Lucio, sei la nostra voce. (Antonio S.R.)

Mercoledì 9 Gennaio 2002

TERRA DI BANANE O DI FICHIDINDIA? PER I MILITELLESI POCO RISPETTO!

Siamo nella Repubblica delle banane? O nella terra dei fichidindia? Mentre Agnelli rilancia il quesito, recriminando sull'addio del ministro Ruggiero, i militellesi s'interrogano sul "pianeta" cittadino.

Siamo nella Repubblica delle banane? O nella terra dei fichidindia? Le perplessità non sono infondate: da alcuni giorni, secondo una "nobile" usanza locale, il servizio idrico municipale viene interrotto (a singhiozzo) senza alcun preavviso agli utenti. I rubinetti (a sorpresa) sono lasciati a secco, mentre l'intera comunità si chiede se Militello (ma quando?) potrà riconquistare la vecchia dimensione civile e il diritto all'informazione.

Già… Proprio il diritto all'informazione! Alla gente non interessano (più di tanto…) le reali cause del mancato approvvigionamento idrico: non vi sono contestazioni, né sollevazioni popolari (forse in altri tempi…) e opposizioni politiche sferzanti. A Militello manca qualsiasi "rete" di collegamento tra il Palazzo municipale e la cittadinanza: l'amministrazione - guidata da quasi otto anni dal sindaco Lo Presti - ignora ancora le più elementari regole di comunicazione. Forse conosce i meccanismi di "convenienza" e di opportunità politica, ma non le normali esigenze d'informazione sui fatti straordinari.

Siamo nella Repubblica delle banane? O nella terra dei fichidindia? Almeno 8 mila persone, in questo centro del Sud Simeto, vorrebbero sapere gli orari (e la possibile durata) del disservizio idrico. Invece, la voce del Comune è sempre più latitante… Esiste solo un incomprensibile silenzio! Nessuna informazione è stata data attraverso altoparlanti per le vie o megafoni in piazza. Eppure, il servizio del "banditore" funzionava già nel Seicento, ai tempi del principe Branciforti e di donna Giovanna d'Austria: l'illuminato sovrano aveva almeno rispetto per i suoi sudditi. L'attuale amministrazione, invece, dimentica facilmente di informare i militellesi. Ma per quali motivi? Non vorremmo pensare (anche se il sospetto è atroce…) ad un anacronistico rispolvero di "formule" bolsceviche di governo. Ci appare assurdo, però, sentire il "banditore" a Militello per comunicazioni (sicuramente di minor rilievo) sulle deliberazioni, sulla festa degli anziani, sul cambiamento della segnaletica e altro… Del resto, il "banditore" è pagato (giustamente) dal Comune per i servizi resi. Evidentemente, però, il servizio viene richiesto dal Comune… soltanto quando conviene alla classe politica!

Siamo nella Repubblica delle banane? O nella terra dei fichidindia? I dubbi sono legittimi, anche perché la Giunta non dialoga affatto con i mezzi d'informazione che operano a Militello. Dal Municipio, in 8 anni, non è mai partito un comunicato stampa: eppure, esiste una radio, alla quale il sindaco Lo Presti e il Consiglio comunale continuano a negare (di fatto) una "semplice" convenzione per diffondere notizie dell'Ente e comunicazioni ai cittadini di estrema urgenza; esiste un giornalista locale che opera da tempo per la carta stampata; esistono alcune televisioni nel circondario; esiste anche militello.info che, in appena 3 mesi, anche se soltanto su Internet, ha sempre aperto le porte dell'informazione (senza guadagni…) alla gente di Militello e ai suoi emigrati, ottenendo una valanga di contatti e consensi. I cittadini non vogliono frugare tra i "motivi" segreti della carenza idrica, che continua ad essere causata da alcune "noie" della pompa sommersa. Si pretende solo rispetto e informazione… Quel rispetto che il Palazzo di Città continua a negare! (e-mail firmata)

 

Torna all'Home Page di www.militello.info

© 2001-2004 by militello.info® | webmaster@militello.info

Tutto il contenuto del sito è coperto da Copyright

Il sito è ottimizzato per Internet Explorer 5™ ed una risoluzione 800 x 600.