giovedì 30 giugno 2011

MILITELLO: POMERIGGIO dA FAVOLA

Animazione ed attività ludiche andranno in scena, questo pomeriggio (ore 18.30) al Parco Giochi di viale Regina Margherita, per il "Pomeriggio da favola", iniziativa organizzata dall'assessorato alla Cultura ed inserita nell'ambito del progetto "I giovani per l'inclusione". (*alma*)

MILITELLO: CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 GIUGNO

Consiglio comunale, alle 19.30, per approvare il bilancio 2010. Nella stessa seduta si approveranno le modifiche al regolamento Tarsu, si valuterà il regolamento per il patrocinio ed il rimborso delle spese legali e si delibererà in merito alla cittadinanza onoraria da conferire all'antropologo Berardino Palumbo. (*alma*)

mercoledì 29 giugno 2011

MILITELLO: Premio Di Fazio 2011

Valorizzare tesi di laurea che abbiano Militello come polo di attenzione, oppure trattati su opere o personaggi che abbiano vissuto od operato nella città barocca: questi gli scopi del "Premio Sebastiano Di Fazio", giunto alla terza edizione, dedicato alla memoria del docente universitario di Economia dei mercati agricoli dell'Ateneo catanese e storico della "Città del milite", scomparso l'8 agosto 2007. Destinato a laureati che nel periodo 2007-2011 hanno discusso tesi di laurea o dottorato su argomenti storici, letterari, artistici, archeologici, scientifici, sociali, antropologici o economici, le opere dovranno pervenire entro il 10 luglio presso la sede del Museo di Arte Sacra "San Nicolò". Il premio, patrocinato da Regione, Provincia e Comune con la collaborazione della famiglia Di Fazio, sarà consegnato domenica 8 agosto nel corso di una cerimonia pubblica. Una apposita commissione, composta da due docenti universitari, un esperto di storia e cultura locale, dal presidente del museo San Nicolò e da un componente della famiglia Di Fazio, valuterà i testi a concorso. (*alma*)

martedì 28 giugno 2011

MILITELLO: Finito il progetto di sostegno all'Orlando

Porre attenzione alle tematiche adolescenziali, consigliare sui problemi famigliari, aiutare nella crescita scolastica: queste le priorità messe in atto dalle cooperative sociali Agape e Sol Calatino in un progetto destinato agli studenti dell'Isis Orlando e conclusosi nei giorni scorsi. Le necessità, da parte dei frequentatore del plesso di Piano Molte, di essere ascoltati e di raccontarsi sono state esaudite dagli operatori e psicologi delle cooperative, che hanno anche instaurato momenti di confronto e dialogo con i minorenni impostando, in casi particolari, anche interventi paralleli a quelli condotti dal corpo insegnante. Nel corso del sostegno garantito dagli operatori, sono state raccolte le necessità, da parte di alcune fasce adolescenziali "critiche", le esigenze di un rapporto umano e di sfoghi personali. «Sostenere ed agevolare i ragazzi – afferma Graziella Scirè Calabrisotto di Agape – è stata la priorità di questi mesi di lavoro. Con gli studenti che anno aderito all'iniziativa abbiamo condiviso gioie e dolori. Riproporremo il progetto – ha concluso la responsabile – per dare continuità alle dinamiche messe in atto in quest'anno scolastico». (*alma*)

sabato 25 giugno 2011

MILITELLO: Il punto della situazione dopo la morte del sindaco

La tragica scomparsa di Antonio Lo Presti, il sindaco deceduto a seguito delle ferite riportate in una caduta dalla sua mountain bike, ha di fatto azzerato la giunta comunale, così come stabilito dalle normative regionali. Alla morte del sindaco, infatti, è cessata dalla carica la Giunta e sono decadute le nomine fiduciarie demandate al primo cittadino, mentre nulla cambia per il Consiglio comunale che rimane in carica sino al primo turno elettorale utile. La macchina amministrativa, intanto, prosegue la propria attività "ad interim", in attesa che l'assessorato regionale alle Autonomie locali nomini il commissario straordinario che dovrà "traghettare" il comune sino alle nuove elezioni.
Il vicesindaco, Nicolina Messina, e la giunta uscente avrebbero approvato nei giorni scorsi delibere indifferibili, mentre sarebbe confermato il calendario degli appuntamenti estivi già previsti ed organizzati. Il Civico consesso, invece, si riunirà giovedì prossimo per approvare il rendiconto dell'esercizio finanziario 2010, per modificare il regolamento Tarsu, e per approvare le linee guida di indirizzo per il Suap; nella stessa seduta si valuterà anche il conferimento della cittadinanza onoraria al professore Berardino Palumbo. Invece non sarebbe ancora stabilita la data delle prossime elezioni amministrative: mentre parrebbe probabile la primavera del prossimo anno, in concomitanza con il turno già programmato per il rinnovo degli organi di ventisette comuni siciliani, molti militellesi perorerebbero l'anticipazione all'imminente autunno della consultazione elettorale per accelerare i tempi della stabilità amministrativa locale. (*alma*)

MILITELLO: Centro per immigrati al Parco Bottazza

Nascerà a Militello un centro polifunzionale per favorire l'inserimento sociale e lavorativo degli immigrati regolari. Il progetto è stato approvato dal Programma operativo nazionale "Sicurezza per lo sviluppo" e verrà attuato grazie ad un finanziamento di 734mila euro. Sarà la struttura realizzata negli anni '90 (ma mai utilizzata ed oggi inagibile) all'interno del parco suburbano Bottazza ad ospitare il nuovo punto di aggregazione, proposto nei mesi scorsi dal Comune, che verrà realizzato con il recupero del fabbricato di circa duecento metri quadrati e dell'area verde circostante.
Il progetto prevede l'attivazione di corsi di lingua italiana ed un "laboratorio" di sostegno scolastico. Non mancherà la nascita di una biblioteca multimediale con postazioni informatiche e laboratori per attività teatrali, per il giardinaggio, e per le tecniche agricole. Il centro svolgerà anche attività di mediazione culturale, e azioni di raccordo e orientamento al lavoro in sinergia con i Centri per l'impiego. La parte verde esterna servirà come luogo di socializzazione ed aggregazione spontanea. (*alma*)

venerdì 24 giugno 2011

MILITELLO: La gita del Kiwanis di Acireale

Ha riscosso interesse e partecipazione la visita guidata, a Militello, dei membri del club di Acireale del Kiwanis International, l'associazione filantropica che a livello internazionale si occupa della difesa dei bambini. Almeno quaranta soci hanno avuto modo, sotto l'attenta guida di Sebastiano Lisi, di visitare i maggiori monumenti e le principali chiese barocche della Città del Milite. Particolarmente apprezzata la chiesa dedicata alla Madonna della Stella, la chiesa della Catena e la chiesa Madre con la ricca dotazione pittorica e la collezione di arte sacra ospitate nell'annesso Museo San Nicolò. Non sono mancate degustazioni di prodotti tipici locali. (*alma*)

 

MILITELLO: GUASTO RETE IDRICA

Un guasto alla rete idrica ieri ha causato un calo di pressione nelle tubature lasciando all'asciutto numerose abitazioni del centro abitato. Cinque squadre di operai e tecnici hanno lavorato, dalla tarda mattinata, per risolvere il problema e ripristinare il servizio idrico. Afferma Mario Barresi, assessore ai Lavori pubblici: «Se non emergono altre criticità, i lavori effettuati dovrebbero garantire la corretta erogazione dell'acqua potabile nelle condotte». (*alma*)

mercoledì 22 giugno 2011

MILITELLO: Trofeo Mtb verra' intitolato a Lo Presti

Sarà intitolata ad Antonio Lo Presti, il sindaco di Militello tragicamente scomparso nei giorni scorsi, la prossima edizione del trofeo "Città di Militello" di mountain bike. Valida per il campionato interregionale Sicilia-Calabria che si disputa sotto l'egida Udace-Csain, la prova verrà dedicata al primo cittadino che ha perso la vita a seguito di una caduta proprio mentre, da amatore, percorreva un tratto del circuito destinato al campionato.
Evidenzia Orazio Costanzo, presidente del sodalizio ciclistico: «Benché non iscritto alla prova, quel tragico giorno ha voluto comunque testimoniare, con la sua presenza di amministratore pubblico, la vicinanza al trofeo in corso di svolgimento». Gli organizzatori del quinto trofeo, previsto nel giugno del 2012, vogliono così ricordare la figura di un sindaco che prima di rivestire la carica istituzionale era un grande appassionato di ciclismo e utilizzatore della bicicletta, sia su strada che lungo le antiche contrade rurali del Sud Simeto. (*alma*)

domenica 19 giugno 2011

MILITELLO: Funerali del sindaco Antonio Lo Presti

L'intero paese s'è fermato, ieri pomeriggio, per l'estremo saluto ad Antonio Lo Presti, il sindaco perito a undici giorni dal terribile volo dalla sua mountain bike mentre percorreva uno sterrato in contrada Porta del Principe. Dalla camera ardente, allestita nell'Auditorium San Domenico, il feretro portato a spalla e preceduto da almeno trenta sindaci e rispettivi labari ha raggiunto la Chiesa Madre San Nicolò per i funerali officiati dal vescovo di Caltagirone, monsignor Calogero Peri, dai parroci militellesi Gaetano Tomagra e Michele Guzzardi e da alcuni sacerdoti del comprensorio. Il presule calatino ha lanciato un messaggio di conforto alla moglie Salvina, alle due figlie ed ai militellesi: «La morte ci pone tanti "perché" a cui non riusciamo a dare risposta. Il dolore – ha concluso il vescovo – deve trasformarsi in speranza e la fede deve farci valutare i tristi eventi sotto una luce diversa». Al termine della Messa il silenzio d'ordinanza ha anticipato i discorsi funebri dell'ottantasettenne ex sindaco Paolo Eremita Ruscica Fulgido esempio di onestà e laboriosità»), del segretario Anci Sicilia Andrea Piraino Il suo insegnamento è un tesoro»), del vicesindaco Nicolina Messina Uomo innamorato della politica rivolta alla gente»), e del parlamentare e amico Giovanni Burtone Ha servito con umiltà la collettività»).
La presenza di almeno duemila persone ha sottolineato l'alta popolarità di cui godeva, in vita, Antonio Lo Presti, che lascia un'eredità politica e morale difficile da raccogliere. La "sua" gente, tra scroscianti applausi, ha poi scortato il feretro nelle soste effettuate, prima della tumulazione al cimitero, davanti alla bottega di barbiere di Lo Presti, alla vecchia sede municipale (in attesa di restauro) e all'abitazione dello sfortunato primo cittadino. Oltre i sindaci della provincia di Catania, anche i rappresentanti di Campobello di Licata, Lentini e Buccheri hanno portato il cordoglio ai famigliari ed alla città. Registrata la presenza, alle esequie, dei parlamentari militellesi Nello Musumeci e Vincenzo Oliva, del prefetto di Catania, del governatore Raffaele Lombardo, del comandante provinciale dei Carabinieri, dei rappresentanti di Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Corpo Forestale e Croce Rossa. (*alma*)

martedì 14 giugno 2011

MILITELLO: Vinti 60000 euro

 Centrata una quaterna a Militello. Con una giocata alla Lottomatica di pochi euro, un'ignota (al femminile) giocatrice riceve la visita della dea bendata ed intasca 56.400 euro. Nel pomeriggio di sabato scorso una donna militellese (stando alle prime indiscrezioni) entra nel tabacchino-ricevitoria di Nicoletta Beverie per giocare 59, 60, 82 e 89, quattro numeri magari "smorfiati" da un sogno effettuato la stessa notte. La fortunata chiede di giocare le cifre su tutte le ruote ed ecco che, all'estrazione serale, i numeri "entrano" uno dopo l'altro per la difficile quaterna vincente.
Parla Filippo Gurfalino, fidanzato della titolare della ricevitoria: «Non è la prima volta che da noi i clienti sono baciati dalla fortuna. La vittoria è frutto di una puntata secca; non è stato giocato un sistema». Questa vincita si aggiunge alla clamorosa vincita milionaria realizzata nel marzo del 2007 con un tagliando gratta e vinci da 10 euro. Intanto in paese si è aperta la caccia alla vincitrice: pare, infatti, che la fortunata sia una casalinga del posto, tra i 45 ed i 65 anni. (*alma*)

domenica 12 giugno 2011

MILITELLO: Chiusura Festival Primaverile della Musica

Si conclude questa sera la quarta edizione del Festival Primaverile della Musica. Nell'Auditorium San Domenico, alle 20), per l'organizzazione dell'associazione musicale Antonino Montecassino ed il patrocinio del Comune, musiche sinfoniche e popolari saranno dirette dal maestro Gianluca Gagliardi. (*alma*)

sabato 11 giugno 2011

MILITELLO: Suddivisione contributi alle associazioni sportive

Sono stati approvati, a Militello, gli importi che l'assessorato allo Sport erogherà nel 2011 alle associazioni sportive. A seguito dei tagli ai trasferimenti erariali agli enti locali, da parte di Stato e Regione, il comune potrà erogare solo 17mila euro. Difficile la scelta operata dall'assessore allo Sport, Giuseppe Ragusa, nell'operare la ripartizione dopo un'accesa riunione con i rappresentanti delle associazioni dilettantistiche.
La "fetta" maggiore (6mila euro) sarà appannaggio dell'Atletico Militello, la squadra di calcio che milita in Prima categoria, mentre 3mila euro andranno alla Scuola Calcio Militello. Il volley, con lo Sporting neo promosso in serie D riceverà 1.500 euro, così come la Sport Life di basket. Alla Lotta Militello andranno 1.400 euro ed all'Athena 1.200. I ciclisti del Team Bike otterranno 800 euro e quelli della Frey Sport 300. Altri contributi per la Sisport (400 euro) la Polisportiva Libertas e la Dilettantistica Informa (300 euro ciascuno). (*alma*)

MILITELLO: Suddivisione contributi alle associazioni sportive

Almeno duecento bambini hanno festeggiato, al Palasport di viale Regina Margherita, la conclusione dell'anno scolastico. Davanti alle tribune gremite di genitori, parenti ed insegnanti, i piccoli studenti della scuola materna di Militello hanno voluto tributare un omaggio al sindaco Antonio Lo Presti, tuttora ricoverato in prognosi riservata al Garibaldi-Centro di Catania in seguito di una brutta caduta dalla bicicletta.
La giornata, organizzata dalla maestra Rosa Barone con la collaborazione del personale docente, ha visto i bambini della materna esibirsi in balli e canti dedicati agli anniversari dell'Unità d'Italia e dell'autonomia amministrativa della Sicilia. Particolare emozione ha suscito la suddivisione in tre grandi gruppi omogenei dei bimbi, che indossavano magliette verdi, bianche e rosse e che hanno sventolato bandierine tricolori e siciliane appositamente pitturate dai bambini. Al termine della manifestazione a tutti i partecipanti è stato consegnato un cappellino ricordo ed un diploma di congedo dalla scuola materna.
Soddisfazione e commozione sono state espresse dalla vicesindaco Nicolina Messina, che ha ringraziato per la solidarietà dimostrata al dramma che sta vivendo il primo cittadino, e della dirigente scolastica Elvira Corrao che ha voluto rivolgere un pensiero al sindaco militellese. (*alma*)

giovedì 9 giugno 2011

MILITELLO: Incidente sindaco. L'amministrazione va avanti

Almeno un caso di pediculosi è stato registrato, nell'ultima settimana, su una bambina di tre anni che frequenta l'asilo comunale di viale Regina Margherita. La mamma della piccola si è allarmata nel notare il continuo mettere le mani, da parte della figlia, sulla testa per grattarsi. L'attento esame di capelli e cuoio capelluto ha evidenziato l'attecchimento di alcune larve di "pidocchio del capo". Un'applicazione di prodotti specifici contro il parassita ed un taglio dei capelli ha evitato problemi maggiori. Alcune educatrici infantili, informate del fatto dai genitori della piccola, avrebbero confermato di essere a conoscenza della presenza di pidocchi sulle teste di alcuni piccoli frequentatori.
Il vicesindaco e assessore all'Istruzione, Nicola Messina, respinge ogni accusa legata alla mancanza di igiene nel plesso scolastico: «È un problema che non si può attribuire alla scuola. Evitiamo ogni strumentalizzazione perché sappiamo benissimo che per alcuni bimbi l'igiene garantita dalle loro famiglie non è purtroppo a livelli accettabili. Sensibilizzeremo senz'altro quei genitori». (*alma*)

mercoledì 8 giugno 2011

MILITELLO: Incidente sindaco. L'amministrazione va avanti

Secondo l'ultimo bollettino medico sono stazionarie le condizioni cliniche del sindaco di Militello, Antonio Lo Presti, che si trova ricoverato nell'unita operativa di Anestesia e rianimazione dell'ospedale Garibaldi-Centro di Catania. Il primo cittadino, vittima di una brutta caduta durante un'escursione in mountain bike, è tuttora in coma farmacologico con ventilazione meccanica e prognosi riservata. L'équipe del dottor Sergio Pintaudi ieri ha sottoposto Lo Presti ad un'ulteriore Tac che non ha evidenziato rilevanti novità rispetto agli esami per immagini effettuati in precedenza. Per i medici, che però non si sono voluti sbilanciare ulteriormente, la situazione stazionaria in cui versa il sindaco militellese giocherebbe a vantaggio del paziente: «Si tratta solo di aspettare – hanno affermato – miglioramenti importanti. Prima di allora non possiamo fare altro». Sul piano della "macchina amministrativa" militellese si registra la volontà di proseguire gli indirizzi politico-tecnici dettati da Lo Presti all'atto dell'insediamento. Il vicesindaco, Nicolina Messina, afferma infatti: «Noi tutti ci auguriamo che il nostro sindaco possa tornare al più presto. In questa fase delicata la giunta proseguirà le sue attività istituzionali senza problemi». Intanto in città si raccolgono diversi "rumors" sul coinvolgimento di Regione e Prefettura per lo scioglimento di Giunta e Consiglio comunale, secondo quanto sancito dal decreto legislativo sugli enti locali, a seguito di impedimento permanente del sindaco in carica. Mentre su Facebook sono ormai centinaia i messaggi virtuali di solidarietà inviati, tramite l'apposita pagina "Antonio, resisti" al sindaco ed ai famigliari, ieri alcuni cittadini hanno affisso un cartellone con un'immagine del "ciclista-sindaco" messo a disposizione di chiunque desideri lasciare una testimonianza. (*alma*)

martedì 7 giugno 2011

MILITELLO: Incidente al sindaco, il giorno dopo

 Sono sempre appese ad un filo le speranze per la vita di Antonio Lo Presti, il sindaco di Militello che domenica mattina ha fatto un bruttissimo volo dalla propria mountain bike in una zona rurale alle porte di Militello. Dopo essere stato sottoposto nel pomeriggio di ieri ad un intervento chirurgico, all'ospedale Garibaldi-Centro di Catania, nel quale si è tentato di ridurre la pressione sanguigna al cervello, nella nottata i medici che lo hanno in cura hanno deciso l'urgente rientro in sala operatoria per il grave politrauma cranio-facciale, «intervenendo – come indicato nel bollettino medico diramato ieri – con una craniectomia decompressiva per permettere il drenaggio ventricolare esterno».
Il sindaco è attualmente ricoverato presso l'unità operativa di Anestesia e rianimazione dove è mantenuto in stato di coma farmacologico ed assistito da ventilazione meccanica. Il cauto ottimismo espresso dai medici sulla salute del primo cittadino verrà valutato con ulteriori Tac alle quali dovrà essere sottoposto Lo Presti e dalle quali potranno emergere importanti indizi circa le reali condizioni cerebrali. Come è ovvio in questi casi i medici non si sbilanciano e mantengono per lo sfortunato sindaco la prognosi riservatissima.
Mentre si attendono anche piccole reazioni fisiche positive, nelle ore successive al ricovero il nosocomio catanese è stato preso d'assalto da amici, colleghi e dirigenti del Pd ed esponenti del mondo politico locale che hanno voluto portare sostegno e vicinanza alla moglie ed alla figlia. L'assessore comunale Giuseppe Cusumano conferma anche il costante monitoraggio della situazione da parte della Prefettura di Catania: «La solidarietà nei confronti del sindaco è diffusa. Speriamo, minuto dopo minuto, di poter dare notizie positive perché siamo in presenza di una situazione molto grave». Intanto su Facebook una pagina appositamente aperta ieri sera ha già ottenuto centinaia di adesioni e raccolto numerosi messaggi di solidarietà da parte di militellesi ed appassionati ciclisti.
Le prossime ore potranno portare ai medici indicazioni più attendibili sullo stato di salute e sulle capacità di recupero dell'infortunato; Antonio Lo Presti, infatti, dovrà essere sottoposto ad ulteriori interventi operatori per ridurre le fratture alla base cranica e lombare. (*alma*)

lunedì 6 giugno 2011

MILITELLO: Incidente in bici al sindaco Lo Presti

 Sono molto gravi le condizioni del sindaco di Militello, Antonio Lo Presti, in seguito a una caduta dalla bicicletta avvenuta intorno alle 10.30 di ieri. Dopo una "sgambata" di quaranta chilometri in mountain bike lungo i sentieri tra Mineo e Militello, il primo cittadino ha voluto percorrere alcuni tratti dell'impegnativo circuito ciclistico agonistico riservato al Campionato interregionale di cross country in svolgimento in quel momento nelle campagne di Militello. Appassionato delle due ruote, Antonio Lo Presti ha perso il controllo del proprio mezzo in un tratto in discesa in contrada Porta del Principe: un improvviso ostacolo, una pietra o un dosso affrontato male, lo ha fatto sbalzare dal mezzo catapultandolo in avanti. Il quadro che si è presentato ai primi soccorritori è subito apparso serio per le emorragie dal naso e da un orecchio e per l'evidente trauma cranico-facciale nonostante il caschetto correttamente indossato (poi trovato rotto ed insanguinato). L'incidente di ieri ha portato alla memoria dei tifosi la tragica fine del giovane Salvatore Barresi, perito nel maggio del 2008 a seguito di un malore sullo stesso circuito e, recentemente, a quella di Wouter Weylandt nella terza tappa dell'ultimo Giro d'Italia. Subito trasportato nel locale ospedale "Basso Ragusa" da un'ambulanza della Croce Rossa presente per la competizione, il sessantunenne sindaco vi è arrivato in coma ed è stato sottoposto ad una tac terminata alle 12.40, mentre contemporaneamente un elicottero del 118 si alzava in volo per raggiungere l'elisuperficie di Militello. All'esterno del nosocomio militellese in pochi minuti si sono radunati gli assessori e numerosi amici per sincerarsi delle condizioni del sindaco e per stringersi attorno alla moglie ed alla figlia. Le speranze di salvare la vita ad Antonio Lo Presti sono appese ad un filo, come hanno confermato i medici che hanno stabilizzato il paziente prima del trasporto aereo. Il quadro clinico era estremamente serio e complicato a causa del trauma cranico, delle fratture alla base cranica e lombare e per le diverse emorragie seguite all'impatto. Dopo i primi interventi ospedalieri a Militello garantiti dalle anestesiste Emilia Vitagliano e Giusy Maugeri e dal medico Salvatore Massa, il quadro clinico è precipitato al Garibaldi di Catania dove Lo Presti è stato sottoposto ad intervento neurochirurgico dal dottor Carmelo Riolo. Dopo quasi due ore in sala operatoria per ridurre l'ematoma alla testa, il sindaco è stato trasportato nel reparto di rianimazione del dottor Sergio Pintaudi. Alle 20.20 di ieri le condizioni si sono aggravate e Lo Presti è stato nuovamente portato in sala operatoria per tentare di bloccare l'emorragia cerebrale. Intanto il primo cittadino è stato raggiunto in ospedale dal governatore Raffaele Lombardo, dagli onorevoli Giuseppe Berretta e Giovanni Burtone e da rappresentanze politiche locali, mentre il sottosegretario Nello Musumeci, da Roma, si è costantemente mantenuto in contatto col direttore generale del Garibaldi, Angelo Pellicanò. (*alma*)

MILITELLO: Campionato interregionale Mtb

 Non hanno deluso le aspettative di organizzatori e tifosi lo junior Marco Ioppolo ed il senior Francesco Pizzo che si sono aggiudicati, nelle rispettive categorie, il quarto trofeo Città di Militello di mountain bike. Su un circuito da ripetere cinque volte per ventotto chilometri di percorso, i due campioni hanno regolato sin dalle prime battute i settanta avversari infliggendo loro distacchi abissali. In via Porta della Terra i due "amici" hanno poi tagliato contemporaneamente il traguardo abbracciati. Per le statistiche Pizzo ha preceduto Ioppolo di pochissimi centimetri.
Organizzata dal Team Bike Militello sotto l'egida dell'Udace-Csain di Catania, la prova unica di ieri mattina, aperta a tutte le federazioni, era valida anche per il Campionato interregionale Sicilia-Calabria. Il consigliere nazionale Udace-Csain Mario Piticchio ha consegnato la maglia di campione interregionale centro-sud Udace-Csain nelle rispettive categorie a Luca D'Agata (debuttanti), Angelo Bonanno (cadetti), Filippo Chisari (junior), Luca Litteri (senior), Marcello Lanzafame (gentleman), Vito Lombardo (veterani), Marco Riccioli (super A), Giuseppe Saccone (super B), Marco Grasso (primavera) e Egidia Sciuto (donne).
Questi gli ordini d'arrivo generali. Veterani: Vito Lombardo (Spinella), Giancarlo Firrinceli (Bikestore), Giuseppe Di Martino (Baglieri). Donne: Francesca Caruso (Meca), Egidia Sciuto (Pedara), Virginia Sicuso (Alveria). Cadetti: Angelo Lorenzo Bonanno (Pedara), Giuseppe Mancuso (Ferreri), Alessandro Petralia (Extreme Bike). Super A: Mario Riccioli (Extreme Bike), Filippo Altobello (Sculptur). Super B: Giuseppe Saccone (Spinella), Alfio Longo (Pedara). Primavera: Marco Salvatore Grasso (Pedara), Simone Fede (Alveria) Giuseppe Salamanca (Gca). Junior: Marco Ioppolo (Meca), Filippo Chisari (Pedara), Nicolò Musso (Sculptur Club). Gentleman: Marcello Lanzafame (Sculptur Club), Paolo Costantino (Pedara). Debuttanti: Luca D'Agata (Extreme Bike), Cristian Riccioli (Spinella) Luca Carbone (S. Marinella). Squadre: Pedara Bike (46 punti), Spinella Team Catania (39), Extreme Bike Nicolosi (31). (*alma*)

domenica 5 giugno 2011

MILITELLO: campionato interregionale Udace-Csain

Giornata densa di avvenimenti sportivi quella che si vivrà oggi a Militello. Alle 9 il via al campionato interregionale Udace-Csain Sicilia-Calabria di mountain bike, organizzato dal Team Bike Militello, con partenza dal Santuario Mariano. Alle 19, invece, il Palasport di viale Regina Margherita ospita un quadrangolare di calcio a 5 femminile organizzato dal club Città di Militello. (*ALMA*)

MILITELLO: RACCOLTA sangue FIDAS

Donazioni di sangue, questa mattina, in piazza Municipio. Personale medico ed infermieristico, con un'autoemoteca della Fidas di Paternò, raccoglieranno sacche del prezioso plasma che saranno destinate agli ospedali di Militello, Bronte, Biancavilla e Paternò. (*alma*)

giovedì 2 giugno 2011

MILITELLO: Incendio auto Pollina e videsorveglianza

Il recente incendio dell'autovettura dell'assessore Giuseppe Pollina (che ricorda analogo evento occorso nel 2009 all'assessore Gabriella Cannizzaro) ha nuovamente messo il dito nella piaga alla videosorveglianza del territorio cittadino. Mentre si indaga sul rogo, il Consiglio comunale (nel quale mancavano quattro esponenti della maggioranza) ha stigmatizzato all'unanimità il fatto portando a Pollina la solidarietà dei consiglieri e quella di Mario Caniglia, presidente dell'associazione antiracket di Scordia.
Nell'assise, invece, dai banchi dell'opposizione è stato lanciato il grido d'allarme per una videosorveglianza territoriale completata da tempo e mai entrata in funzione ufficialmente. Infatti, se il sistema fosse operante, le immagini della telecamera installata in piazza Municipio avrebbero potuto "immortalare" il rogo. Per Giuseppe Fucile (Mpa), infatti, è chiara la negligenza dell'amministrazione comunale: «È stato nominato il responsabile del servizio, ma non è mai stata stipulata una convenzione per la manutenzione. Sono informato del fatto che l'impianto non funziona». Il presidente del Consiglio, Antonino Lisciandrano (Pd), promette un'analisi della documentazione: «Se la videosorveglianza è solo scenografia, allora si interpelli la Corte di Conti perché si è sprecato denaro pubblico».
Di diverso avviso Giuseppe Cusumano, assessore al Bilancio (unico presente dell'amministrazione): «Il sistema è attivo. Compete al funzionario preposto il funzionamento e la manutenzione dell'impianto che è anche a disposizione del comando della Polizia locale e dei Carabinieri di Militello». (*alma*)

merccoledì 1 giugno 2011

MILITELLO: archeoclub scopre discariche abusive

La prima escursione ufficiale della sezione militellese dell'Archeoclub d'Italia doveva condurre alla scoperta di bellezze archeologiche e naturalistiche, ma nel corso della "passeggiata" lungo antiche trazzere e sentieri lavici soci ed appassionati hanno rinvenuto alcune microdiscariche abusive che fanno mostra di sé nelle contrade rurali militellesi.
Il trekking culturale, curato dal geologo Giuseppe Carrera, è partito dal monte Calvario snodandosi attraverso grotte inesplorate di arenaria e l'antica strada medievale di Piano Garofani per giungere ad una vetusta struttura in pietra in contrada Garita. Nel corso delle tre ore di percorso gli escursionisti si sono purtroppo imbattuti anche in copertoni, elettrodomestici abbandonati e rifiuti di ogni genere che "incorniciano" la strada comunale Serralunga e le contrade Poggio Mineo e Marcolio.
Amaro il commento di Orazio Di Natale, presidente dell'Archeoclub militellese e delle guide locali Marco Trovato e Giuseppe Tineo, per l'ambiente deturpato incontrato nel corso dei 7.823 "passi" consumati: «Il divertimento ed il senso di benessere psicofisico dell'escursione è stato purtroppo macchiato dalle discariche. Prenderemo sicuramente qualche iniziativa a tutela dell'ambiente». Intanto i membri del club si sono dati appuntamento il prossimo 26 giugno, quando esploreranno i sentieri di Santa Croce. (*alma*)

 

Torna all'Home Page di www.militello.info

© 2001-2010 by militello.info® | webmaster@militello.info

Tutto il contenuto del sito è coperto da Copyright

Il sito è ottimizzato per Internet Explorer 5™ ed una risoluzione 800 x 600.